News

Organizzazione, metodologia e articolazione della formazione obbligatoria per il personale dipendente Le disposizioni contenute nel decreto legislativo 81/2008 (“Testo unico per la sicurezza sul lavoro”, ndr), almeno per quel che riguarda la formazione obbligatoria di datori di lavoro, dirigenti, preposti e dipendenti, sono state integrate da due successivi accordi tra Stato e Regioni, entrambi recepiti in sede di Conferenza permanente (seduta del 21 dicembre 2011, ndr). Formazione obbligatoria per dipendenti…
COSA SONO I Fondi Paritetici Interprofessionali nazionali per la formazione continua (legge 388/2000) sono organismi di diritto privato, che vengono istituiti in base a specifici Accordi Interconfederali stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori maggiormente rappresentativi sul piano nazionale. A COSA SERVONO L’iscrizione ad un Fondo Interprofessionale consente alle aziende di richiedere contributi per finanziare la formazione dei propri dipendenti. Le aziende, secondo quanto previsto dalla…
Tra aprile e giugno, oltre un milione di registrazioni a Garanzia Giovani Nel secondo trimestre del 2017 sono state 1.381.158 le registrazioni a Garanzia Giovani (+60mila su trimestre precedente, ndr), un piano europeo pensato e sviluppato per favorire l’occupazione giovanile. Di queste, sono state 1.185.259 le registrazioni effettive (non soggette a cancellazione d’ufficio, ndr), mentre quelle prese in carico da centri per l’impiego e agenzie per il lavoro sono state…
Le prime specifiche assicurative in ambito di "smart working" Il lavoro agile (o “smart working”) è il nuovo metodo di lavoro introdotto dal nuovo Jobs Act dei lavoratori autonomi. Consente al datore e ai dipendenti di pattuire una particolare modalità di lavoro svolta in parte all’interno dei locali aziendali e in parte all’esterno senza una postazione fissa, attraverso l’utilizzo di strumenti tecnologici, allo scopo di incrementare la competitività e agevolare…
Sgravi contributivi per contratti collettivi aziendali su conciliazione vita-lavoro Le disposizioni contenute nel decreto interministeriale dello scorso 12 settembre hanno previsto uno sgravio contributivo in relazione a quei contratti collettivi aziendali finalizzati alla conciliazione tra vita privata e vita professionale. Chi sono i beneficiari dello sgravio contributivo? Beneficiari dello sgravio contributivo possono essere tutti quei datori di lavoro che, tra il 1° gennaio 2017 e il 31 ottobre 2017, abbiano stipulato…
Pagina 6 di 26

Questo sito utilizza i cookie tecnici per il proprio corretto funzionamento e cookie di terze parti per l'implementazione di alcune funzionalità esterne (ad es. Google Analytics). Navigando le pagine del sito o cliccando su 'OK' acconsenti all'impiego dei cookie.

Informativa completa