Daniele Bastillo

Daniele Bastillo

Giovedì, 11 January 2018 10:59

Legge di bilancio 2018 - Bonus assunzioni Sud

La spinta verso i contratti a tempo indeterminato

Bonus assunzioni Sud: cosa prevede

Con la circolare n 41/2017, l’INPS ha provveduto a fornire le istruzioni utili per presentare la domanda per il Bonus assunzioni Sud, un incentivo per l’assunzione di soggetti disoccupati riservato ,ai sensi dell’articolo 19 del d.lgs. 150/2015, alle Imprese del Sud che assumono nuovi lavoratori.

Con il Bonus assunzioni Sud, i datori di lavoro che, tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018, assumeranno a tempo indeterminato o a tempo determinato giovani e disoccupati residenti in una delle regioni meno sviluppate o in via di transizione, potranno ottenere un incentivo all’occupazione pari a 8.060 euro (in caso di contratto a tempo indeterminato, ndr). Nel caso in cui l’offerta di lavoro fosse a tempo determinato, si riceverebbe un bonus pari a un valore da valutare caso per caso.

Grazie alle nuova Legge di Bilancio 2018, il Governo ha reso più vantaggioso il bonus assunzioni Sud, prevedendo per il primo anno uno sgravio contributivo pari al 100%, mentre per il secondo e il terzo anno uno sgravio del 50%.

Bonus assunzioni Sud: requisiti per l'accesso all'incentivo

Secondo quanto previsto dalla circolare, per poter richiedere il Bonus assunzioni Sud dovranno sussistere determinati requisiti:

  1. I giovani assunti e le imprese dovranno essere rispettivamente residenti e siti in una delle regioni meno sviluppate (Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, e Sicilia) oppure in una delle regioni in via di transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna);
  2. Le imprese dovranno procedere con le nuove assunzioni entro una settimana dalla comunicazione di accettazione della richiesta da parte dell’INPS;
  3. Le imprese potranno utilizzare l’incentivo fino al 2020 attraverso un conguaglio delle denunce contributive comunicate mensilmente all’INPS dalle stesse;
  4. I nuovi assunti dovranno essere disoccupati e dovranno dichiarare immediata disponibilità (DID) tramite il Portale Unico di Registrazione presente sul sito dell’Agenzia del Lavoro Anpal;
  5. I lavoratori che possono beneficiare del bonus assunzioni sono i giovani tra i 15 e i 24 anni e i lavoratori con più di 24 anni disoccupati da almeno 6 mesi o che hanno svolto per lo stesso periodo attività lavorativa in forma autonoma o parasubordinata con reddito inferiore a 4.800 euro annui;
  6. Non aver già avuto un rapporto di lavoro a tempo indeterminato negli ultimi 6 mesi con lo stesso datore di lavoro che richiede l'incentivo.

Bonus assunzioni Sud: tipologie di contratto interessate

Sono incentivabili tutti quei contratti:

  • a tempo indeterminato, nonché i rapporti di apprendistato professionalizzante;
  • a tempo determinato;
  • di trasformazione da tempo determinato a tempo indeterminato;
  • per le assunzioni di soci lavoratori di cooperative mediante contratti di subordinazione.

Non è prevista alcuna agevolazione per chi, invece, ha un contratto di lavoro di tipo domestico o accessorio.

Bonus assunzioni Sud: come presentare la domanda

Allo scopo di consentire al datore di lavoro di conoscere con certezza la residua disponibilità delle risorse prima di effettuare l’eventuale assunzione o trasformazione, il decreto direttoriale prevede un particolare procedimento per la presentazione dell’istanza.

Il datore di lavoro deve inoltrare all’INPS – avvalendosi esclusivamente del modulo di istanza on-line “B.SUD”, disponibile all’interno dell’applicazione “DiResCo – Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, sul sito internet www.inps.it – una domanda preliminare di ammissione all’incentivo.

L’incentivo sarà autorizzato dall’INPS in base all’ordine cronologico di presentazione delle istanze. Il datore di lavoro la cui istanza di conferma verrà accolta riceverà l’indicazione della misura massima complessiva dell’incentivo spettante che dovrà essere fruito in dodici quote mensili, ferma restando la permanenza del rapporto di lavoro e ad eccezione dell’ipotesi di rapporto di apprendistato per il quale è previsto un periodo formativo di durata inferiore a dodici mesi.

Solco Srl, ente accreditato presso il Ministero del Lavoro e la Regione Lazio e Sicilia, offre sostegno alle aziende nelle fasi di ricerca e selezione delle risorse umane. Inoltre, le assiste nella fase di ricerca e attivazione degli incentivi all’occupazione previsti dalle leggi nazionali e regionali.

Per maggiori informazioni:

SOLCO ROMA

Telefono: +39 06 7070 2121

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SOLCO PALERMO

Telefono: +39 091 730 28 37

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza i cookie tecnici per il proprio corretto funzionamento e cookie di terze parti per l'implementazione di alcune funzionalità esterne (ad es. Google Analytics). Navigando le pagine del sito o cliccando su 'OK' acconsenti all'impiego dei cookie.

Informativa completa