Alba Sanchez

Alba Sanchez

Comunicazione presso Solco Srl

Martedì, 22 May 2018 15:33

Che cos’è il welfare aziendale?

 

Una breve guida alle tipologie esistenti

Secondo un recente studio del Censis, solo il 17,9% di chi lavora sa cos’è di preciso il welfare aziendale, quasi il 60% lo conosce a grandi linee e circa un lavoratore su quattro (il 23,6%, ndr) non sa di cosa si parli.

Ecco allora una breve guida alle diverse tipologie di welfare aziendale esistenti con la quale cercare di fare chiarezza su un tema sempre più al centro del dibattito.

Partiamo da una definizione generica. Con l’espressione welfare aziendale intendiamo quell’insieme di benefit e prestazioni che, in aggiunta alla normale retribuzione del lavoratore dipendente, contribuisce a rendere più solida la retribuzione stessa, migliorando di conseguenza la vita privata e professionale del dipendente.

A partire da questa definizione, una prima distinzione da fare è quella tra welfare pubblico (conosciuto anche come primo welfare, ndr) e welfare privato (o secondo welfare, ndr). Due tipologie che a loro volta, a seconda di chi sia l’ente erogatore e di chi siano i beneficiari delle politiche, possono includere altre forme di welfare.

Welfare sussidiario

Nella categoria del welfare sussidiario possiamo far rientrare quelle forme di welfare che integrano o si pongono come alternative a quelle di primo welfare, vale a dire di welfare pubblico e statale. Di conseguenza, se parliamo di welfare sussidiario parliamo di politiche e iniziative che possono essere finanziate sia da enti o risorse pubbliche sia da enti o risorse private.

Per sua natura, quindi, il welfare sussidiario comprende al suo interno anche forme di secondo welfare.

Secondo welfare

Con l’espressione secondo welfare indichiamo interventi e finanziamenti di natura privata che, in quanto tali, possono essere erogati da un’ampia gamma di enti, sia profit che no profit.

All’interno della categoria del secondo welfare facciamo rientrare altre due tipologie: welfare contrattuale e welfare aziendale in senso stretto.

Welfare contrattuale

Per welfare contrattuale o negoziale intendiamo quelle prestazioni che vengono erogate alla luce della stipula di un contratto collettivo.

Welfare aziendale in senso stretto

A differenza della precedente forma di welfare, quello aziendale in senso stretto rimanda a un insieme di servizi e prestazioni che vengono erogati per iniziativa volontaria e unilaterale del datore di lavoro, senza alcuna negoziazione con i rappresentanti dei lavoratori.

Welfare occupazionale

Con questa espressione intendiamo l’insieme delle prestazioni sociali erogate dalle aziende ai propri lavoratori in virtù del contratto di lavoro che lega le une agli altri (Titmuss, 1958). Ne sono un esempio buoni acquisto, attività ricreative, assistenza o cura dei familiari.

Welfare di produttività

Più che riferirsi a una tipologia di welfare, questa categoria “descrive” una delle modalità attraverso le quali vengono erogati i benefit, quella dei premi che vengono assegnati a seconda del risultato raggiunto o degli utili dell’azienda.

Nell’ambito del welfare aziendale, Solco Srl ha le risorse e le competenze necessarie per affiancare le imprese nella definizione di un vero e proprio Piano di Welfare.

Per scoprire i servizi offerti da Solco in questo campo, consulta il depliant:

Per maggiori informazioni:

 

Solco Srl

Tel. 06 70702121

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

Avviso pubblico selezioni giovani agricoltori insediati con la Misura 6.1.

In data 24/04/2018 si terranno le selezioni per l'ammissione al corso presso la sede di Solco Srl in viale Castrense, 8 Roma  alle ore 15,00.

Consulta l'avviso pubblico del corso Traccia – Trasferimento di Conoscenze e Competenze Innovative in Agricoltura

 

Per informazioni e chiarimenti rivolgersi a:

Solco Srl

Viale Castrense, 8 – 00182 Roma

Telefono: +39.06.70702121

Fax: +39.06.70702150

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (specificare in oggetto il titolo del corso)

 

Mercoledì, 11 April 2018 08:30

Evento conclusivo piano formativo G.E.M.M.A.

 

Comunicato Stampa

Garantire lo sviluppo delle imprese attraverso Metodologie e Modelli innovativi di Apprendimento

Il prossimo 19 Aprile, a partire dai risultati del Piano Formativo GEMMA - Garantire l'Empowerment delle imprese attraverso Metodologie e Modelli innovativi di Apprendimento finanziato da Fondimpresa, piccole e medie imprese industriali, lavoratori e Parti Sociali si incontreranno per ribadire l’importanza dell’aspetto formativo nel processo di sviluppo delle imprese.

Palermo, 19 Aprile 2018 – Un pomeriggio di discussione e scambio di opinioni per ribadire quanto sia importante la formazione per lo sviluppo di un’impresa.

A partire dall’analisi dei risultati del Piano Formativo GEMMA - Garantire l'Empowerment delle imprese attraverso Metodologie e Modelli innovativi di Apprendimento AVS/079F/15 finanziato da Fondimpresa tramite l’Avviso 01/2016 – Competitività e realizzato con la partnership tra Solco Srl e il Dipartimento di Economia, Management e Istituzioni dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, che per l’occasione ha provveduto ad erogare il servizio di certificazione delle competenze, si vuole mettere in evidenza l’importanza che può assumere la formazione rivolta a tutti i dipendenti per la crescita e lo sviluppo dell’impresa. Solo a partire da questa presa di coscienza è possibile rispondere in modo innovativo al rilancio della competitività delle piccole e medie imprese localizzate nel territorio siciliano.

Il Piano GEMMA ha risposto alla domanda di competitività delle imprese, prevalentemente PMI, attraverso l’erogazione di 1552 ore di formazione, gran parte delle quali dedicate alla qualificazione dei processi produttivi e dei prodotti. Inoltre, la formazione ha interessato l’ambito dell’innovazione organizzativa e dell’internazionalizzazione.

All’evento, che avrà luogo Giovedì 19 Aprile (ore 13.30) presso il Grand Hotel delle Palme di Palermo, interverranno le Parti Sociali, le imprese ed i lavoratori che hanno beneficiato al Piano. A partire dalla loro esperienza concreta esse potranno testimoniare la bontà di questa impostazione e che fa della conoscenza, della formazione in contesti organizzativi la leva del cambiamento e della competitività.

Per partecipare all'evento è richiesta la registrazione gratuita.

L’introduzione della giornata è affidata a Salvo Messina, Presidente di Solco Srl.

Per ulteriori informazioni:

SOLCO SICILIA

 +39 091 7302837

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LOCANDINA GEMMA v3

SOSTEGNO AD AZIONI DI INFORMAZIONE PROFESSIONALE E ACQUISIZIONE DI COMPETENZE

 

MISURA 1

 “Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione”

(Art. 14 del Regolamento(UE) N. 1305/2013)

SOTTOMISURA 1.1

“Sostegno ad azioni di informazione professionale e acquisizione di competenze”

TIPOLOGIA OPERAZIONE/INTERVENTO 1.1.1

“Formazione e acquisizione di competenze”

 

“Traccia 2 – Trasferimento di Conoscenze e Competenze Innovative in Agricoltura

 

Avviso per l’ammissione di n. 15 allievi al corso di formazione professionale per:

giovani agricoltori insediati con la Misura 6.1 (1a)

(Approvato dalla Regione Lazio con Determinazione Dirigenziale n. G 00292 del 12/01/2018)

Il corso è riservato a candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  1. I destinatari delle azioni formative sono addetti, operanti nel Lazio, del settore agricolo, alimentare e forestale e dei gestori del territorio e di altri operatori economici che siano PMI che esercitano l’attività nelle aree rurali. Così come previsto dell’art. 1 del bando pubblico della Sottomisura 1.1 - PSR 2014-2020 del Lazio;
  2. età 18 anni compiuti;
  3. non aver compiuto i 41 al momento della presentazione della domanda alla Misura 6.1 secondo quanto previsto dal bando pubblico della medesima Misura (solo per corsi della Tipologia 1a e 1b);
  4. assolvimento dell’obbligo scolastico secondo la normativa vigente;
  5. per i cittadini stranieri è previsto un test di preselezione di comprensione della lingua italiana e di regolare permesso di soggiorno. L’eventuale esito negativo comporterà l’automatica esclusione dalla graduatoria di selezione;
  6. al momento della formale adesione ad un corso, pena l’esclusione, l’allievo dovrà dichiarare obbligatoriamente all’ente di formazione di non avere formalizzato, allo stesso tempo, ulteriori richieste di adesione per la stessa Tipologia formativa, presso altri enti beneficiari della misura.

I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del presente avviso.

Il corso della durata di numero ore 150, sarà svolto presso la sede occasionale dell’ente di formazione Solco Srl. nella provincia di Viterbo.

La domanda di ammissione al corso, redatta in carta semplice e con allegata la documentazione relativa al possesso dei requisiti richiesti, deve pervenire entro il termine improrogabile del giorno  28/04/2018 ore 12:00 presso la sede di Solco S.rl. Viale Castrense, 8 00182 Roma.

Modalità di consegna:

  • Consegna a mano;
  • Mezzo raccomandata A/R;
  • Tramite e-mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  con oggetto:  

Traccia 2 – Trasferimento di Conoscenze e Competenze Innovative in Agricoltura – Viterbo codice: 54250228449

Per le domande consegnate a mano, il soggetto attuatore rilascerà agli interessati, ricevuta recante la data di consegna. L’accertamento dei requisiti ed il controllo delle domande sarà effettuato da una apposita Commissione. La graduatoria degli idonei alla selezione, verrà stilata sulla base dei requisiti posseduti e dell’esito delle eventuali prove selettive. In caso di parità si darà priorità ai soggetti più giovani. Verrà valutata l’opportunità di ammettere uditori al corso di formazione.

La sede, la data e l’orario delle selezioni, saranno indicate con apposito avviso affisso presso la sede  e sul sito dell’Ente www.solcosrl.it il giorno 25/06/2018 alle ore 18:00

LA PARTECIPAZIONE AL CORSO È GRATUITA

Per informazioni e chiarimenti rivolgersi a:

Solco Srl

Viale Castrense, 8 – 00182 Roma

Telefono: +39.06.70702121

Fax: +39.06.70702150

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (specificare in oggetto il titolo del corso)

                                                          

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito della Direzione Regionale Agricoltura e Sviluppo Rurale, Caccia e Pesca http://www.regione.lazio.it/rl_agricoltura/

Al termine del corso, gli allievi che avranno garantito la frequenza richiesta e superato l’esame finale, conseguiranno un attestato di frequenza conforme a quanto disposto dalla Direzione Regionale Agricoltura e Sviluppo Rurale, Caccia e Pesca.

I dati dei candidati saranno trattati ai sensi della L. 196/2003.

SOSTEGNO AD AZIONI DI INFORMAZIONE PROFESSIONALE E ACQUISIZIONE DI COMPETENZE

 

MISURA 1

 “Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione”

(Art. 14 del Regolamento(UE) N. 1305/2013)

SOTTOMISURA 1.1

“Sostegno ad azioni di informazione professionale e acquisizione di competenze”

TIPOLOGIA OPERAZIONE/INTERVENTO 1.1.1

“Formazione e acquisizione di competenze”

 

“Traccia  – Trasferimento di Conoscenze e Competenze Innovative in Agricoltura

 

 

Avviso per l’ammissione di n. 15 allievi al corso di formazione professionale per:

 giovani agricoltori insediati con la Misura 6.1.(1a)

(Approvato dalla Regione Lazio con Determinazione Dirigenziale n. G 00292 del 12/01/2018)

Il corso è riservato a candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  1. I destinatari delle azioni formative sono addetti, operanti nel Lazio, del settore agricolo, alimentare e forestale e dei gestori del territorio e di altri operatori economici che siano PMI che esercitano l’attività nelle aree rurali. Così come previsto dell’art. 1 del bando pubblico della Sottomisura 1.1 - PSR 2014-2020 del Lazio;
  2. età 18 anni compiuti;
  3. non aver compiuto i 41 al momento della presentazione della domanda alla Misura 6.1 secondo quanto previsto dal bando pubblico della medesima Misura (solo per corsi della Tipologia 1a e 1b);
  4. assolvimento dell’obbligo scolastico secondo la normativa vigente;
  5. per i cittadini stranieri è previsto un test di preselezione di comprensione della lingua italiana e di regolare permesso di soggiorno. L’eventuale esito negativo comporterà l’automatica esclusione dalla graduatoria di selezione;
  6. al momento della formale adesione ad un corso, pena l’esclusione, l’allievo dovrà dichiarare obbligatoriamente all’ente di formazione di non avere formalizzato, allo stesso tempo, ulteriori richieste di adesione per la stessa Tipologia formativa, presso altri enti beneficiari della misura.

I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del presente avviso.

Il corso della durata di numero ore 150, sarà svolto presso la sede occasionale dell’ente di formazione Solco Srl nella provincia di Roma.

La domanda di ammissione al corso, redatta in carta semplice e con allegata la documentazione relativa al possesso dei requisiti richiesti, deve pervenire entro il termine improrogabile del giorno  02/05/2018 ore 12:00 presso la sede di Solco S.rl. Viale Castrense, 8 00182 Roma

Modalità di consegna:

  • Consegna a mano;
  • Mezzo raccomandata A/R;
  • Tramite e-mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  con oggetto:   

“Traccia  – Trasferimento di Conoscenze e Competenze innovative in agricoltura” – Roma codice: 54250227383

Per le domande consegnate a mano, il soggetto attuatore rilascerà agli interessati, ricevuta recante la data di consegna. L’accertamento dei requisiti ed il controllo delle domande sarà effettuato da una apposita Commissione. La graduatoria degli idonei alla selezione, verrà stilata sulla base dei requisiti posseduti e dell’esito delle eventuali prove selettive. In caso di parità si darà priorità ai soggetti più giovani. Verrà valutata l’opportunità di ammettere uditori al corso di formazione.

La sede, la data e l’orario delle selezioni, saranno indicate con apposito avviso affisso presso la sede  e sul sito dell’Ente www.solcosrl.it  il giorno 10/06/2018 alle ore 18:00

LA PARTECIPAZIONE AL CORSO È GRATUITA

Per informazioni e chiarimenti rivolgersi a:

Solco Srl

Viale Castrense, 8 – 00182 Roma

Telefono: +39.06.70702121

Fax: +39.06.70702150

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (specificare in oggetto il titolo del corso)

                                                         

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito della Direzione Regionale Agricoltura e Sviluppo Rurale, Caccia e Pesca http://www.regione.lazio.it/rl_agricoltura/

Al termine del corso, gli allievi che avranno garantito la frequenza richiesta e superato l’esame finale, conseguiranno un attestato di frequenza conforme a quanto disposto dalla Direzione Regionale Agricoltura e Sviluppo Rurale, Caccia e Pesca.

I dati dei candidati saranno trattati ai sensi della L. 196/2003. 

SOSTEGNO AD AZIONI DI INFORMAZIONE PROFESSIONALE E ACQUISIZIONE DI COMPETENZE

 

MISURA 1

 “Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione”

(Art. 14 del Regolamento(UE) N. 1305/2013)

SOTTOMISURA 1.1

“Sostegno ad azioni di informazione professionale e acquisizione di competenze”

TIPOLOGIA OPERAZIONE/INTERVENTO 1.1.1

“Formazione e acquisizione di competenze”

 

“Traccia 3 – Trasferimento di Conoscenze e Competenze Innovative in Agricoltura”

 

 

Avviso per l’ammissione di n. 30 allievi al corso di formazione professionale per:

addetti del settore agricolo, alimentare e forestale operanti nel settore, gestori del territorio, altri operatori economici che siano PMI che esercitano l’attività nelle aree rurali. Tipologia (2)

(Approvato dalla Regione Lazio con Determinazione Dirigenziale n. G 00292 del 12/01/2018)

Il corso è riservato a candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  1. I destinatari delle azioni formative sono addetti, operanti nel Lazio, del settore agricolo, alimentare e forestale e dei gestori del territorio e di altri operatori economici che siano PMI che esercitano l’attività nelle aree rurali. Così come previsto dell’art. 1 del bando pubblico della Sottomisura 1.1 - PSR 2014-2020 del Lazio;
  2. età 18 anni compiuti;
  3. assolvimento dell’obbligo scolastico secondo la normativa vigente;
  4. per i cittadini stranieri è previsto un test di preselezione di comprensione della lingua italiana e di regolare permesso di soggiorno. L’eventuale esito negativo comporterà l’automatica esclusione dalla graduatoria di selezione;
  5. al momento della formale adesione ad un corso, pena l’esclusione, l’allievo dovrà dichiarare obbligatoriamente all’ente di formazione di non avere formalizzato, allo stesso tempo, ulteriori richieste di adesione per la stessa Tipologia formativa, presso altri enti beneficiari della misura.

I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del presente avviso.

Il corso della durata di numero ore 150, sarà svolto presso la sede occasionale dell’ente di formazione  Solco Srl nella provincia di Roma.

La domanda di ammissione al corso, redatta in carta semplice e con allegata la documentazione relativa al possesso dei requisiti richiesti, deve pervenire entro il termine improrogabile del giorno  02/05/2018 ore 12:00 presso la sede di Solco S.rl. Viale Castrense, 8 00182 Roma

Modalità di consegna:

  • Consegna a mano;
  • Mezzo raccomandata A/R;
  • Tramite e-mail all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  con oggetto:  

“Traccia 3 – Trasferimento di conoscenze e competenze innovative in agricoltura”–  Roma                  codice: 54250229298

Per le domande consegnate a mano, il soggetto attuatore rilascerà agli interessati, ricevuta recante la data di consegna. L’accertamento dei requisiti ed il controllo delle domande sarà effettuato da una apposita Commissione. La graduatoria degli idonei alla selezione, verrà stilata sulla base dei requisiti posseduti e dell’esito delle eventuali prove selettive. In caso di parità si darà priorità ai soggetti più giovani. Verrà valutata l’opportunità di ammettere uditori al corso di formazione.

La sede, la data e l’orario delle selezioni, saranno indicate con apposito avviso affisso presso la sede  e sul sito dell’Ente www.solcosrl.it il giorno 15/06/2018 alle ore 18:00

LA PARTECIPAZIONE AL CORSO È GRATUITA

Per informazioni e chiarimenti rivolgersi a:

Solco Srl

Viale Castrense, 8 – 00182 Roma

Telefono: +39.06.70702121

Fax: +39.06.70702150

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (specificare in oggetto il titolo del corso)

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito della Direzione Regionale Agricoltura e Sviluppo Rurale, Caccia e Pesca http://www.regione.lazio.it/rl_agricoltura/

 

Al termine del corso, gli allievi che avranno garantito la frequenza richiesta e superato l’esame finale, conseguiranno un attestato di frequenza conforme a quanto disposto dalla Direzione Regionale Agricoltura e Sviluppo Rurale, Caccia e Pesca.

I dati dei candidati saranno trattati ai sensi della L. 196/2003. 

Martedì, 06 February 2018 15:15

Competenze Green in COOP

 

Il progetto “Competenze Green nel settore Ortofrutta”, finanziato dalla Regione Lazio nell’Avviso Adattabilità (ADA1), ha visto la formazione di 14 capi reparto e coordinatori di Distribuzione Lazio Umbria Srl (Gruppo Unicoop Tirreno).

Il progetto è consistito in 2 edizioni di un corso di formazione, della durata di 100 ore ciascuna. Una edizione ha coinvolto i capi reparto dei negozi COOP della provincia di Roma, la seconda edizione è stata dedicata ai capi reparto della provincia di Viterbo.

La formazione ha toccato tematiche tese sia a migliorare il reparto ortofrutta dei negozi, sia a sviluppare la figura del capo reparto, visto sempre più come figura-chiave nel negozio.

Le 100 ore di corso sono state suddivise in 3 moduli principali:

  1. Visual Merchandising (32 ore): Teoria e tecnica del Visual, Customer Journey, 2 esercitazioni di Allestimento di reparto;
  2. Le relazioni esterne al reparto (32 ore): Comunicazione esterna e interna, assertività ed empatia con il cliente, comunicazione con il cliente difficile;
  3. I processi interni al reparto (36 ore): la Qualità, Capire i processi del reparto, Migliorare i processi.

In aggiunta alla formazione, è stata realizzata una ricerca di Analisi Organizzativa, basata su una serie di esercitazioni svolte con i partecipanti alle due edizioni del corso, e su un’intervista di Vision proposta al responsabile territoriale di DLU Srl.

Il progetto si è concluso con un convegno di presentazione dei risultati, tenutosi presso Porta Futuro il 1° febbraio 2018.

 

Mercoledì, 31 January 2018 10:52

Evento conclusivo piano formativo “Mestieri”

Dal progetto “Mestieri” di Ebit alla costituzione di una rete di soggetti per l’incontro domanda/offerta

Il 29 gennaio, ha avuto luogo l’evento conclusivo dei 2 percorsi formativi (pizzaiolo/panettieri e gastronomi) del progetto “Mestieri”.

La presentazione dei risultati sono state presentate alla Fondazione “il Faro”, dove si è svolto il percorso formativo per pizzaioli/panettieri. Alla fine dell’evento abbiamo avuto modo di assaggiare la “bravura” degli allievi. Molti degli allievi finiranno l’esperienza con un tirocinio curriculare presso la COOP.

 

È stata anche l’occasione per proporre l’idea di costituire una rete efficace di soggetti per l’incontro domanda/offerta.

Lavoro solidale: percorsi formativi per l’inserimento mirato nel mercato del lavoro

 Il lavoro che cambia per effetto degli sconvolgimenti avvenuti nel pieno della crisi che abbiamo vissuto e in parte ancora viviamo  e non solo l’innovazione tecnologica, rendono necessario riconsiderare istruzione, carriere professionali, contenuto di nuovi e vecchi mestieri e lo stesso apprendimento.

In questo senso che vanno anche ripensati i percorsi di apprendimento dei   mestieri  tradizionali e artigianali che possono rivolgersi a persone con bassa istruzione e professionalità che sono emarginati dal mercato e del lavoro o vi si affacciano per nuovi fenomeni come quello delle migrazioni.

Si tratta di prefigurare nuove  forme di apprendimento con approcci metodologici esperenziali  (uso di laboratori) e tirocini curricolari presso imprese che potrebbero essere interessate successivamente  ad assunzioni stabili. Si deve connettere sempre più persone in formazione e sbocchi legati alle effettive domande delle aziende in tempi stretti con finanziamenti finalizzati.

Da questa constatazione discende l’interesse che deve essere rivolto alle politiche che favoriscano l’integrazione dei sistemi d’istruzione/formazione/apprendimento “on the job”.

Per questi soggetti prefigurare percorsi di professionalizzazione legate a sbocchi occupazionali possibili rappresenta oggi la scommessa delle scommesse. Le politiche attive del lavoro si devono, se vogliono essere tali, misurare con queste problematiche.

In caso contrario si finisce per aumentare   lediseguaglianze e rendere  la  società  meno  coesa  e  più  frammentata.

Dare vita alla rete

Si tratta  di  un percorso di lavoro da articolare in diverse proposte formative specifiche  da condividere con soggetti specifici che posseggono laboratori didattici e nello stesso tempo  individuare una rete  che  metta insieme alcuni soggetti che agiscono nel sociale e imprese che possano contribuire ai percorsi formativi e offrire tirocini e possibilmente sbocchi occupazionali.

Partire dal laboratorio e dunque dalla pratica per arrivare dopo ad una fase di aula tradizionale e dall’altro immaginarsi vere e proprie politiche attive di individuazione di opportunità di lavoro in territori specifici.

Il progetto che abbiamo sperimentato con Ebit è un esempio di quello che si può realizzare.

Attività proposte per la costituzione di una rete operativa

  • Costituzione di un tavolo per attori del sociale per individuare i soggetti da coinvolgere e gli approcci più utili per il successo del progetto
  • Ricerca nel territorio delle imprese da coinvolgere nei tirocini
  • Azioni di coinvolgimento delle imprese per tarare meglio i contenuti della formazione
  • Ricerca in territori specifici di reali sbocchi occupazionali
  • Sui progetti con reale fattibilità si possono cercare finanziamenti che vengano da fondi interprofessionali, enti bilaterali, finanziamenti dei progetti SPRAR fondi a sportello della Regione

Per realizzare questo ci proponiamo di lavorare con uno strumento agile come il “contratto di rete“ che è una aggregazione sui progetti che non vincola in altro modo i contraenti se non per la convergenza di sensibilità e reali interessi ad un miglioramento del funzionamento del mercato del lavoro.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti sul contratto di rete:

06 70 70 21 21 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lavoro 4.0 – come far partecipare ai lavoratori nei processi aziendali

Il 1° febbraio 2018, presso PORTAFUTURO Via Galvani 108 - 00153 Roma, Città Metropolitana Roma Capitale - servizi per il lavoro, l’orientamento, la formazione professionale, a partire delle ore 10.30, avrà luogo l’evento su “La formazione per il lavoro che cambia, i mestieri della grande distribuzione”.

Durante l’evento verranno presentati i risultati del progetto formativo “Competenze Green in Ortofrutta”.

L’intervento formativo proposto è stato concepito per far fronte alle esigenze formative dei lavoratori della Distribuzione Lazio Umbria Srl (Coop). Questa società infatti, operando nel settore delle Grande Distribuzione Organizzata, risente della crisi dei consumi e dei risultati delle strategie messe in atto dalla concorrenza.

Stili di vita all’insegna del benessere, la scoperta di cibi di altre culture, l’importanza di consumare prodotti del territorio con un limitato impatto ambientale, i prodotti bio che oramai sono un fenomeno di massa, sono gli elementi centrali di questi cambiamenti che, anche attraverso questo progetto, dobbiamo cogliere. Infatti, in questo scenario appare fondamentale la formazione del personale di reparto, che attraverso un percorso ben strutturato dovrà essere in grado di esprimere, attraverso le attività che svolge quotidianamente in negozio, questo cambiamento cercando di rendere sempre più di “vicinato” i nostri reparti Ortofrutta.

Il presidente di Solco Srl, Salvo Messina ci illustrerà su come le competenze del personale rappresentano una risorsa chiave per la conservazione e lo sviluppo del proprio mercato di riferimento e per questo motivo l’azienda ha da sempre investito nella formazione delle risorse umane.

PROGRAMMA DELL’EVENTO

Lorenzo Leveque , Direzione Rete Distribuzione Lazio Umbria Gruppo Unicoop Tirreno – la formazione continua come leva strategica per lo sviluppo aziendale, i mestieri della grande distribuzione nei settori dei freschi e freschissimi

Antonia Castellani , consulente organizzativa – i risultati del progetto formativo “Competenze Green in Ortofrutta” Fondo Sociale Europeo Regione Lazio ADA1 – presentazione del progetto “Gastronomia l’arte del cibo” bando 2017/2018 ADA 1 Regione Lazio

Salvo Messina, Presidente Solco srl – Il lavoro 4.0, la formazione per il lavoro che cambia, sviluppo della professionalità e partecipazione alla missione aziendale

Elisabetta Longo, Direttore Assessorato alla Formazione Professionale – il ruolo del Fondo Sociale Europeo nei processi di ristrutturazione aziendale, per la riqualificazione e l’adattabilità dei lavoratori.

Massimo Pelosi, Relazioni Istituzionali Distretto Tirrenico COOP – la tradizioni alimentare italiana, culture e mestieri della cooperazione di consumatori

Parteciperanno all'incontro:

Massimiliano Smeriglio, Vice Presidente Regione Lazio e Assessore Ricerca, Formazione, Università e Turismo

Alessandra Pelliccia, Segretaria Generale Regionale Filcams CGIL Lazio

Per ulteriori informazioni:

SOLCO ROMA

0670702121 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Mercoledì, 11 October 2017 11:28

Voucher per l'internazionalizzazione delle PMI

Un contributo a fondo perduto per incentivare politiche di internazionalizzazione

A partire dallo scorso 18 settembre 2017, grazie a un decreto del Direttore Generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi, il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha previsto e predisposto i cosiddetti “Voucher per l’internazionalizzazione”.

Un contributo a fondo perduto a disposizione di quelle Piccole e Medie Imprese che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri. Le imprese devono rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco del MISE.

A beneficiare dei “Voucher per l’internazionalizzazione” potranno essere Micro, Piccole e Medie Imprese costituite in qualsiasi forma giuridica, e le Reti di imprese tra PMI, purché possano contare su un fatturato di almeno 500.000 € nell’ultimo esercizio contabile chiuso.

Le agevolazioni disponibili sono principalmente due:

  • Voucher “early stage” - Voucher di importo pari a 10.000 euro a fronte di un contratto di servizio di minimo 6 mesi e pari almeno a 13.000 euro al netto dell’IVA.
  • Voucher “advanced stage” - Voucher di importo pari a 15.000 euro a fronte di un contratto di servizio di minimo 12 mesi e pari almeno a 25.000 euro al netto dell’IVA.

Le aziende interessate potranno presentare le domande di accesso esclusivamente online, a partire dalle ore 10.00 del 28 novembre 2017 e fino al termine ultimo delle ore 16.00 del 1° dicembre 2017.

Solco Srl, in collaborazione con Eulab Consulting, soggetto accreditato presso il MISE per la forniture, grazie alla propria squadra di consulenti assiste le aziende nelle fasi di:

  • Formalizzazione della domanda di accesso al finanziamento;
  • Ricerca di un Temporary Export Manager;
  • Supporto nella fase di gestione e rendicontazione finale del progetto.

Per maggiori informazioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Pagina 1 di 12

Questo sito utilizza i cookie tecnici per il proprio corretto funzionamento e cookie di terze parti per l'implementazione di alcune funzionalità esterne (ad es. Google Analytics). Navigando le pagine del sito o cliccando su 'OK' acconsenti all'impiego dei cookie.

Informativa completa